Speciale Oscar 2018: Una donna fantastica, di Sebastian Lelio

unamujerfIl nuovo cinema cileno, di cui Pablo Larraìn è certamente il portabandiera, è ancora nel pieno della sua fecondità creativa; lo dimostra la candidatura all’Oscar come miglior film straniero di quest’opera limpida e incisiva di Sebastian Lelio, autore decisamente in crescita, che racconta il dramma a fondo cieco di una donna. Marina ha appena perduto tragicamente il compagno in seguito a un aneurisma, ma non le viene concesso alcun tempo per elaborare il lutto, perchè il mondo le si stringe attorno, morbosamente curioso e malevolo, per indagare impietosamente sulla sua identità. Marina infatti non è nata donna ma lo è diventata (anzi, lo sta diventando) ed ha il volto dolce e determinato di Daniela Vega, prima attrice, cantante e modella transgender di successo nel mondo delle arti e dello spettacolo in Cile.

unamujerf2

In un mondo che sta lentamente cambiando, cambia anche il cinema e i suoi protagonisti. Quella di Marina non è certo la prima storia con un transessuale al centro della scena, basti pensare al recente thriller Nemesi di Walter Hill, al gioiello Tangerine di Sean Baker (film indipendente girato con l’iPhone!) o al più celebre The Danish Girl di Tom Hooper. Tutte storie che affrontano il tabù del cambiamento di sesso in maniera centrale o volutamente laterale (il film di Baker è in realtà un vero e proprio noir metropolitano, senza letture morali di scorta). Questo di Lelio però fa un ulteriore passo avanti; racconta della indefettibile volontà di vivere una femminilità che va oltre il discorso puramente sessuale, partendo dal sacrosanto diritto di partecipare al lutto di una persona amata. Di difendere il diritto al rispetto della propria persona e alla dignità di un amore autentico, la cui memoria viene intaccata da letture posteriori, distorsive e benpensanti. La famiglia di Orlando – interpretato dal Colin Firth delle Ande, Francisco Reyes – si rifiuta di credere alla normalità del suo rapporto con Marina, additato come “perversione” dalla ex moglie Adriana (Amparo Noguera). Parallelamente, la polizia non crede alla versione dell’incidente – Orlando è infatti caduto dalle scale in seguito all’aneurisma, riportando contusioni – e indagando genera una serie di cocenti umiliazioni per la donna, prima fra tutte la costrizione a mostrare il proprio corpo per accertare l’identità sessuale.

unamujerfantastica

La scena in cui Marina viene allontanata dalla chiesa in cui si sta celebrando il funerale di Orlando non lascia dubbi; i nuovi farisei si ripresentano tali e quali i loro antichi predecessori, solo agghindati meglio. C’è più male nel gesto di una madre che fa distogliere lo sguardo di una bambina dal “mostro” che in una aggressione fisica. Sposa son disprezzata, fida son oltraggiata, cieli che feci mai? è l’aria di un’ opera poco nota che la sconsolata Marina canta accompagnata al pianoforte da un buon vecchio professore (Sergio Hernández), per poi uscire a sfidare un vento impetuoso in una sequenza di facile ma efficace simbolismo. Sola contro le intemperie, Marina troverà nella sua pacifica resilienza una via segreta per onorare la memoria del suo amato. Un film sul diritto ad amare, che fa della solitudine della protagonista un capo d’accusa per un mondo ostile (i parenti di Orlando), insensibile (la polizia) o disimpegnato (gli amici non sostengono fino in fondo Marina), ma che di questa solitudine dipinge altresì tutta la posata fierezza.

___

Una mujer fantástica (2017, Cile/Spagna/Germania/USA, 100 min)

Regia: Sebastián Lelio

Sceneggiatura: Sebastián Lelio e Gonzalo Maza

Fotografia: Benjamin Echazarreta

Musiche: Matthew Herbert

Interpreti principali: Daniela Vega (Marina), Francisco Reyes (Orlando), Luis Gnecco (Gabo), Amparo Noguera (Adriana), Aline Küppenheim (isp. polizia Sonia).

2 pensieri riguardo “Speciale Oscar 2018: Una donna fantastica, di Sebastian Lelio

Commenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...