Omaggio a Vittorio Taviani

vittorio tavianiD’ora in avanti non si potrà più parlare dei fratelli Taviani se non al passato. È scomparso all’età di 88 anni Vittorio Taviani, il regista italiano che insieme al fratello Paolo aveva formato una delle coppie più famose e indissolubili del cinema d’autore italiano. Un feeling inossidabile quello tra i due, un legame simile a quello che al giorno d’oggi si riscontra in un’altra celebre coppia di registi, i fratelli Coen, che tuttavia dovranno dimostrare una longevità simile a quella dei due cineasti di San Miniato, che hanno lavorato insieme fino alle soglie dei novant’anni.

E proprio dalla cittadina toscana ha preso il via la loro carriera cinematografica, con un cortometraggio, commentato da Cesare Zavattini, che racconta la strage nazista di San Miniato del 1944. Tra denuncia e ricostruzione storica, i loro film sono caratterizzati dall’impegno sociale o dalla sollecitazione della memoria collettiva, ma non sono mancate opere sui generis che hanno affrontato generi inconsueti come quello del fantastico.

Il successo internazionale arriva nel 1974 con Allonsanfan, ma la consacrazione definitiva si ha soltanto nel 1977 con Padre padrone, che si aggiudica la Palma d’oro. Sempre a Cannes, cinque anni dopo, i due fratelli ottengono il Gran Premio speciale della giuria per La notte di San Lorenzo.

Il recente successo al Festival di Berlino del 2012, dove si sono aggiudicati l’Orso d’oro per Cesare deve morire, ci consegna un’immagine gioiosa e felice di Vittorio mentre ritira il premio, che è quella con cui lo vogliamo ricordare:

Quello che resterà l’ultimo film dei fratelli Taviani è l’adattamento cinematografico del romanzo di Beppe Fenoglio Una questione privata, di cui abbiamo parlato l’anno scorso, in occasione dell’uscita nelle sale.

Commenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.