i luoghi del cinema: il Museo del cinema di Catania

sdrCosa c’entri Catania col cinema non ve lo dirò, anche perché rovinerei la sorpresa a quei pochi che, leggendo questo articolo, dovessero convincersi ad andare a visitare il Museo del cinema della seconda città della Sicilia. Cosa lega Catania alla settima arte ve lo dirà una delle preparatissime guide che vi accompagneranno durante la visita del museo, a chiusura della stessa. E comunque i più informati dovrebbero saperlo, anche perché è più o meno lo stesso motivo per cui un museo del cinema (il più importante d’Italia) è presente nella mia città, Torino.

L’obiettivo di questo post è invece quello di presentare un’attrazione secondaria tra le tante che si possono visitare nella splendida Sicilia, e magari spingervi a visitare questo museo che mi è parso poco frequentato e abbastanza sottovalutato, forse persino dalla stessa amministrazione comunale, che sul suo sito dedica soltanto poche righe alla sua presentazione, insieme ad un link che rimanda ad una pagina inesistente (sic!).

Il museo si trova in una zona non lontana dal centro e limitrofa al mare: un’area denominata Centro culturale Le Ciminiere, che oltre a quello del cinema ospita un altro museo, quello dedicato allo sbarco degli Alleati nell’isola del 1943.

La vicinanza alla Stazione centrale lo rende una tappa obbligata per chi può raggiungere la città etnea in treno, cosa invero sempre più rara per chi non arriva dai paraggi.

Allestito dall’architetto e scenografo svizzero François Confino (lo stesso che ha progettato il Museo Nazionale del Cinema di Torino, con il quale, infatti, vi sono evidenti analogie di design), il museo ha compiuto nel 2018 i quindici anni di età.

mde

La visita prende il via da una collezione di proiettori posti in una stanza che fa da anticamera all’ampio spazio espositivo del piano superiore, entrando nel quale si trova un’installazione creata appositamente per il museo dallo scultore francese Patrice Ferrasse.

Dopo una sezione dedicata al precinema, che mostra in modo efficace l’evoluzione tecnico-scientifica che ha portato all’invenzione dei Lumière, viene proposto un cortometraggio che fa da preludio alla visita della parte più suggestiva del museo, la “Casa del Cinema”, una serie di ambienti domestici in cui la settima arte fa capolino apparentemente da ogni angolo. Alcune stanze sono ricreate ispirandosi alle ambientazioni di celebri film italiani e internazionali (dallo studio de Il padrino alla vasca da bagno di Scarface).

mde

Tornando al piano di sotto vi saranno poi altre gradite sorprese.

Inutile dire di più, se non che uno dei veri plus della visita al Museo del cinema di Catania è la bravura e la preparazione delle guide, che accompagnano i visitatori per l’intero percorso, non limitandosi a esposizioni didattiche ma coinvolgendoli attivamente.

Per cui, se vi trovate in Sicilia, magari adesso che è periodo di vacanze, e passate da Catania, il consiglio è quello di dedicare un’oretta (tanto dura la visita, non di più) a questo museo che sicuramente non vi deluderà ed anzi vi fornirà parecchie informazioni e nozioni sulla storia della settima arte.

8 pensieri riguardo “i luoghi del cinema: il Museo del cinema di Catania

Commenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...