Quell’assurda decina: #7 – Blancanieves, di Pablo Berger

Siamo in una Spagna luminosa e biancheggiante, Sevilla, nacchere e chitarra. Perché il film è un bianco e nero muto, girato nel 2012 e CON DENTRO DEI NANI!

Antonio Villalta è un toreador (toricidio) ricco e figo, con una moglie gnocca e incinta. Ma in seguito a un incidente nell’arena si risveglia tetraplegico e vedovo, perché la moglie è morta contemporaneamente dando alla luce Carmen. Un’infermiera ambiziosa lo accudisce e sposa, divenendo matrigna della bambina, la quale è amata solo dalla nonna. Che ovviamente MUORE!

A questo punto la bambina viene portata, come sguattera e nella cantina nera dove si butta il carbone, nella grande dimora dove Encarna (funzione: matrigna) vive col padre, tenuto chiuso in una stanza mentre lei prova cappellini e abiti sadomaso col suo lacchè. Carmen ha sempre con sé un galletto, Pepe, col fazzoletto al collo come un guappo. Quando Encarna scopre che sta frequentando il padre le fa servire il gallo arrosto (pepicidio). Poi butta il padre giù dalle scale (torericidio), inzomma, è malvagerrima O_O

Passano gli anni, Encarna chiede al suo sgherro di uccidere Carmen, lui la da per affogata ma lei si risveglia, smemorata, e si aggrega a Los 7 nanitos toreros, una ghenga (slang da Aristogatti) di nani che gira il paese a buffoneggiare su di un carro trainato da asini. C’è il nano guercio, il nano travone (vabbè, travino), il nano innamorato che glielo vuole appoggiare (funzione principe azzurro mode on) ecc. Però sono sei e non sette, li ho contati svariate volte :/ Ma Carmen, che ormai è Blancanieves perché di Carmen essere non ricorda, in breve diventa torera top super più, e la folla accorre a vederla. Resa dei conti finale con la strega malvagia, nella stessa arena di Siviglia dove si era iniziato. Il finale è triste da commozione e necrofilia con lei, viva ma morta, che ogni sera piange al bacio del suo nano del cuore.

Muto ma tutto accompagnato da temi musicali differenti dove si alternano picchi, discese, precipizi e stalli, a musiche da camera, orchestre, flamenco e cantato. Questi e una sventagliata di primi e primissimi piani, di volti e soprattutto occhi dei personaggi, formano un linguaggio compiuto. Più emotivo e sensoriale che altro, anche perché ci sarebbe poco da dire, la storia quella è – difficile sorprendere con Biancaneve, al massimo con le variazioni sul tema – ma è costellata di momenti toccanti: su tutti il rapporto, perso e ritrovato, col padre da bimba, per come è indagato negli sguardi, mentre altrove la matrigna fa le mises stupidobuffe, ma anche il fiume dei ricordi che risale carsicamente dentro a Carmen da adulta, nel riconoscimento quasi-finale. La realtà è che non puoi fare un film cupo e spagnolo senza nani (vabbè, per me i film coi nani rulezzano), e ci sono costellazioni di richiami, alle estetiche di Jean Vigo, al mondo alla rovescia di Freaks insieme a tutto l’espressionismo tedesco, alle attrici americane anni ’20 e alle ispanofollie di Balada triste de trumpeta.

Mi sono guardato tutti i contenuti speciali del DVD (posseggo un DVD e mezzo, e questo manco lo comprai, me lo regalarono in un cinema una volta che feci un abbonamento) e oh. Viene intervistato chiunque ma nemmeno un nano. E vorrei chiudere con la  battuta: amor sacro, amor pro-nano.

___

Blancanieves (2012, Spagna, Francia, 104 min)

Regia e Sceneggiatura: Pablo Berger

Fotografia: Kiko de la Rica

Musiche: Alfonso Vilallonga

Interpreti principali: Macarena García (Carmen / Blancanieves), Maribel Verdú (Encarna), Ángela Molina (Doña Concha), Daniel Giménez Cacho (Antonio Villalta), Inma Cuesta (Carmen de Triana), Sofía Oria (Carmen da bambina)

°°° VAI AL FILM PRECEDENTE °°°

3 pensieri riguardo “Quell’assurda decina: #7 – Blancanieves, di Pablo Berger

Commenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...