Oggi è lo Star Wars Day (quest’anno, con un po’ di tristezza)

Come ormai non soltanto i nerd più incalliti sapranno, oggi è lo Star Wars Day! Il 4 maggio, in inglese, si pronuncia infatti May the fourth, che ricorda quel May the Force (Be With You) che è senza dubbio la citazione più conosciuta della saga.

Eppure quest’anno la celebrazione si tinge di malinconia a causa di una notizia giunta nella giornata di ieri.

È mancato infatti all’età di 74 anni, nella sua casa di Boyd, Texas, il grande (in tutti i sensi) Peter Mayhew, l’attore britannico divenuto celebre per aver interpretato (indossandone il costume, ma non solo) il personaggio di Chewbacca, il Wookiee amico di Han Solo e co-pilota del Millennium Falcon.

Mayhew era alto 2 metri e 18 e fu scelto da George Lucas proprio grazie a questa sua caratteristica fisica, quella che il regista stava cercando per il personaggio da lui ideato.

Non che l’altezza fosse di per sé sufficiente, beninteso, dato che Mayhew si rivelò così abile nelle movenze che quando si ammalò durante le riprese de L’impero colpisce ancora non si riuscì a trovare un sostituto all’altezza. O meglio: se ne trovò uno della stessa altezza, ma non alla sua altezza… e pertanto si dovette aspettare che Mayhew si riprendesse dall’indisposizione.

L’attore inglese ha interpretato il ruolo di Chewbecca nella trilogia originale (Guerre stellari, L’Impero colpisce ancora e Il ritorno dello Jedi), nel terzo capitolo della trilogia prequel (Star Wars: Episodio III – La vendetta dei Sith) e nel primo capitolo della trilogia sequel (Star Wars: Episodio VII – Il risveglio della Forza).

Nell’ottavo capitolo della saga, Gli ultimi Jedi, Mayhew fu sostituito, per ragioni di salute, dall’ex cestista finlandese Joonas Suotamo, il quale beneficiò degli insegnamenti del suo predecessore, che venne accreditato nei titoli di coda come “Consulente”.

È uno Star Wars Day triste, pertanto, quello del 2019, l’anno del nono capitolo della saga ma anche della scomparsa di uno dei suoi protagonisti.

9 pensieri riguardo “Oggi è lo Star Wars Day (quest’anno, con un po’ di tristezza)

      1. Ovviamente é presente, ma utilizzano scene tagliate dell’episodio VIII.
        Hanno deciso anche di non introdurre scene che la computerizzano, c’é solo il girato

  1. Stiamo perdendo i pezzi del cast originale uno dopo l’altro, trovo triste si, ma quasi romantico che uno come Peter Mayhew – una carriera dedicata alla saga – se ne sia andato a ridosso di questa celebrazione, è il caso di dirlo, che la Forza sia con te Peter! Cheers

    1. Eh sì, le coincidenze della vita a volte stanno anche in queste cose, come quando Carrie Fisher se ne andò poco dopo l’uscita di Rogue One…

  2. Alla fine son passati già 42 anni dal primo capitolo di questa saga infinita, purtroppo è normale che comincino ad esserci notizie tristi del genere…

    1. Eh sì, purtroppo il tempo passa e si porta via i protagonisti di quelle storie… ma non i personaggi che tramite i primi vivranno per sempre, e a loro volta faranno vivere per sempre chi li ha interpretati…

      1. Si, anche per me con gli attori e le attrici è così: mi intristisce che muoiano, ma almeno potremo continuare a vederli e vederle sullo schermo nelle loro interpretazioni.

        Mi rendono più triste le morti di musicisti perché so che non potrò più godere dei loro concerti, anche se potrò continuare ad ascoltarne le canzoni.

Commenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.