James Spader in dieci ruoli memorabili (più uno)

Compie oggi sessant’anni James Spader, attore bostoniano probabilmente non molto conosciuto dalle nuove generazioni, ma che negli anni Novanta interpretò una serie di ruoli memorabili per il grande schermo. Negli anni duemila passa a recitare principalmente in fiction e serie tv (The Practice, Boston Legal, The Office, The Blacklist), per le quali si è aggiudicato diversi riconoscimenti importanti (tre Golden Globe e tre Emmy Award).

Per celebrarlo, abbiamo selezionato dieci delle sue migliori interpretazioni (più una), scelte tra le più celebri e le più memorabili, tra i circa quaranta ruoli ricoperti per il grande schermo.

***

Roger Barnes in Wall Street, di Oliver Stone (1987)

***

Graham Dalton in Sesso, bugie e videotape, di Steven Soderbergh (1989)

***

Michael Boll in Cattive compagnie, di Curtis Hanson (1990)

***

Stewart Swinton in Wolf – La belva è fuori, di Mike Nichols (1994)

***

Dott. Daniel Jackson in Stargate, di Roland Emmerich (1994)

***

James Ballard in Crash, di David Cronenberg (1996)

***

Nick Vanzant in Supernova, di Walter Hill (2000)

***

E. Edward Grey in Secretary, di Steven Shainberg (2002)

***

Julian Rome in Cacciatore di alieni, di Ron Krauss (2003)

***

William N. Bilbo in Lincoln, di Steven Spielberg (2012)

***

[ruolo bonus] Ultron (in motion capture) in Avengers: Age of Ultron, di Joss Whedon (2015)

4 pensieri riguardo “James Spader in dieci ruoli memorabili (più uno)

    1. Eh eh sai che non siamo molto inclini a dare spazio alle serie tv, ma per Spader non se ne poteva fare a meno, e infatti le abbiamo almeno citate in apertura di post

  1. Nei primi film non mi era rimasto impresso, quindi direi che Spader mi ha conquistato con “Cattive compagnie” (1990), come perfetta vittima di Rob Lowe, e “I corridoi del potere” (1991), perfetta controparte di John Cusack (quando era John Cusack). Nei Duemila mi ha divertito nella serie “Boston Legal”, che adoravo e infatti l’hanno chiusa perché “non parlava ai giovani”. (Giustamente questa motivazione è presa a pernacchie dai personaggi stessi, che la sfottono nell’ultima puntata.)
    “Secretary” (2002) lo considero il suo capolavoro al cinema 😉

    1. Boston legal era straordinario, una delle migliori serie “legal” degli ultimi vent’anni (e forse anche di più)… lui, “Kirk” Shatner e la mitica Candice Bergen erano eccezionali e ben assortiti…
      Per me invece Spader resterà sempre il protagonista di Stargate, quando dice “sono costellazioni stellari”… ma più che altro per ragioni legate alla mia iniziazione al cinema…😉

Commenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.