Speciale Box Office – Tre mesi dalle riaperture

Sono passati tre mesi da quel fatidico 15 giugno 2020 in cui le sale cinematografiche hanno riaperto i battenti dopo altrettanti mesi di chiusura forzata per il lockdown.

Come sono andate le cose? Il tempo trascorso è sufficiente a tracciare un primo bilancio, dopo le anticipazioni già fornite dopo 15 giorni e 1 mese dalle riaperture, e dopo l’analisi fornita a seguito dell’approdo nelle sale del tanto atteso Tenet.

Va ribadito, innanzitutto, come l’effetto Tenet ci sia stato sicuramente, come abbiamo già avuto modo di rilevare, anche se il film di Nolan non ha avuto quel ruolo salvifico che tanti – forse esagerando – gli attribuivano. Sta però andando sicuramente bene e ha raggiunto la soglia dei cinque milioni, che molti sostengono essere decisamente superiore alle attese (ma allora, vien da dire, se son bastati cinque milioni per esaltarsi vuole dire che le aspettative – quelle reali – non erano poi così alte).

Dopo Tenet è arrivato nelle sale un altro film di grande richiamo, dedicato ad un’altra fascia di pubblico, quella degli adolescenti. After 2 è andato anch’esso molto bene, e nei primi giorni ha fatto decisamente meglio di Tenet (il primo giorno, addirittura, ha fatto pure meglio del primo After – e questa è la prima vera sorpresa che arriva dai botteghini in era Covid). Con l’andare dei giorni, tuttavia, il teen movie ha rallentato, per essere superato nel day-to-day da Tenet, che ha tenuto meglio sulla distanza (anche se, c’è da dire, Tenet ha avuto dalla sua una distribuzione più capillare – 730 sale medie nei primi 14 gg. contro le 630 di media di After 2).

Ecco un’analisi grafica delle prime due settimane dei due film che, sinora, hanno ridato un po’ di fiato agli esercenti dopo mesi di incassi modesti.

Giusto per prevenire eventuali mugolii o facili sarcasmi, va detto che in momenti di vacche magre non è sicuramente tempo di fare gli snob, e vanno accolte con favore anche le uscite come After 2. Opere per le quali magari, in altri tempi, ci saremmo messi le mani nei capelli. Magari torneranno quei giorni, ma nel frattempo ben venga qualsiasi film che possa portare gente nelle sale. Se davvero ci teniamo alla sopravvivenza del grande schermo.

***

Venendo alla situazione complessiva delle sale post riaperture, si nota, come già rilevato nello Speciale Box Office del dopo Tenet, la decisa crescita del numero delle sale (linea blu del grafico sottostante) e degli incassi (linea arancione), i quali però, dopo l’impennata avutasi con l’uscita di Tenet e di After 2 (la miglior settimana, sinora, è stata proprio quella in cui hanno coesistito la seconda settimana del film di Nolan e quella d’esordio di After 2) hanno registrato un calo.

Segno che, se le sale non saranno supportate da almeno un’uscita di richiamo a settimana, le cose rischiano di farsi nuovamente critiche.

E invece dopo la batosta di Mulan (di cui avevamo già dato conto), tocca registrare nuove brutte notizie, che arrivano a segnare le attese  di ripresa degli esercenti: il rinvio di Wonder Woman 1984 (a gennaio 2021) e i rumors su due delle più attese opere Disney, Black Widow e Soul (per le quali si parla di rinvio o di approdo su Disney+, come accaduto per Mulan).

Commenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.