Never Dies. Un piccolo grande tributo agli spaghetti western (e tu puoi farne parte) – intervista a Giovanni Bufalini

La Guerra di Secessione americana è finita da poco, molti pistoleri sono rimasti senza lavoro e a Las Trinidad, miseranda cittadina di confine, ne è appena giunto uno. Lega il suo cavallo e si affretta ad entrare nel saloon, perché minaccia di piovere. Ma prima di varcare la soglia del locale, osservato con sospetto da un becchino intento a costruire una cassa da morto, tira fuori da una bisaccia un foglio di carta arrotolato.

Il suo ingresso nel saloon non passa inosservato. I clienti del sordido locale, uomini e donne, lo osservano con un misto di curiosità e diffidenza. Lui si guarda attorno e tra i presenti riconosce un volto, quello raffigurato nel pezzo di carta: un brutto ceffo con una faccia che somiglia tanto a quella di Klaus Kinsky.

Il nostro uomo è, insomma, un cacciatore di taglie. La sparatoria è imminente, tre contro uno, ma l’esito è tutt’altro che scontato…perché questo cortometraggio è solo l’inizio, l’inizio di un gioco di ruolo (GdR), ambientato nel tumultuoso mondo del far west.

Si chiama Never Dies, è un corto/commercial che omaggia gli Spaghetti Western, scritto e diretto da Giovanni Bufalini, regista e sceneggiatore etrusco, pensato per far conoscere C.O.L.T. – Chronicles of Lone Town, il gioco di ruolo western ambientato a Los Trinidad, disgraziata località popolata da persone animate da un desiderio di rivincita verso un mondo duro e vittime della bramosia per l’oro.

I giocatori potranno interpretare (il covid ha rimandato il seguito del GdR a Giugno 2021, nda) i cittadini di Las Trinidad, o Lone Town come la cittadina viene chiamata adesso, oppure i cowboys e i desperados che giungono per scoprirne i tesori nascosti.

Foto di Marco Soscia

L’iniziativa non poteva non destare curiosità, sia perché i Giochi di Ruolo godono di un largo seguito nel nostro Paese sia perché è da un po’ di tempo che sul grande e piccolo schermo non si vedono più opere dedicate al western. Curiosità soddisfatte proprio dall’autore del cortometraggio, Giovanni Bufalini, registra e sceneggiatore etrusco (come scrive nella sua biografia), originario di Orvieto, che vive e lavora a Roma da anni, dove insegna regia e sceneggiatura in scuole pubbliche e private.

Buongiorno Giovanni, sai dirci come è nato questo progetto?

Buongiorno, Andrea. Sono stato a giocare a C.O.L.T. nella prima edizione del 2019 e mi sono molto divertito, pur essendo la mia prima esperienza Larp in assoluto. È venuto naturale poi per me scrivere e dirigere questo corto/commercial per i tipi di Spaghetti Larp e di coinvolgere anche la Old Type Production nella produzione.

Da cosa nasce la tua passione per gli spaghetti western?

Sono da sempre un grande appassionato di Western in generale. Del cinema americano classico e anche di tutti i derivati europei, con Sergio Leone in testa ovviamente. Ma sono anche un tiratore con armi d’epoca e repliche western e ho avuto i cavalli in famiglia fin da ragazzo.

Dove è stato girato il corto?

Nella location in costruzione a Roma della Old Type Production, appunto, per opera dello scenografo Tiziano Carnevale che è stata anche teatro di posa per le riprese del western indipendente “Oro & Piombo”. Il regista del film Emiliano Ferrera e l’attrice produttrice Yassmin Pucci sono infatti anche tra i protagonisti del mio corto assieme all’attore Romano Talevi, conosciuto anche per apparizioni Mediaset, e ai veri protagonisti del Gioco di Ruolo, Mauro Canavese in primis.

Foto di Marco Soscia

Puoi descriverci gli aspetti tecnici più interessanti? Quali difficoltà avete dovuto superare per la sua realizzazione?

Preziosismi e difficolta abituali di una produzione cinematografica indipendente come questa, con tanti attori e comparse, cavalli e sequenze con armi sceniche comprese; con in più l’aggravante della pioggia nella giornata di riprese a Roma del 24 Ottobre e di tutti i protocolli Covid che come ovvio abbiamo doverosamente rispettato sul set.

Si dice che il genere western abbia fatto il suo tempo, ma sarà poi vero?

Come recita il claim del mio spot “il Grande West non morirà mai”. E’, assieme all’Horror, secondo me, il Genere cinematografico più longevo e che meglio si presta a rivisitazioni e interpretazioni varie, essendo un contenitore di archetipi dove puoi inserire nelle varie epoche i significati più disparati, anche relativi alla nostra contemporaneità.

Che cosa bisognerebbe fare per rilanciarlo?

Non credo che abbia bisogno di rilancio, perché non ritengo che sia mai realmente scomparso. Con l’avvento delle varie Pay TV e piattaforme digitali mondiali il Western viene declinato abitualmente negli ultimi anni sia in forma di lungometraggio cinematografico che di Serial. Pensiamo a tanto cinema dei fratelli Coen, alle incursioni ibride nel genere di Tarantino e Rodriguez, a serie crossover come Westword, o classiche contemporanee come la meravigliosa Yellowstone che vede nel suo protagonista Kevin Costner per me il più grande interprete e, quando si cimenta, anche il più importante regista western attualmente in attività. Il suo “Open Range”, per dirne un altro, è il mio film western recente preferito.

Personalmente, sto cercando di sviluppare i miei progetti cinematografici declinando il genere all’italiana, non cercando di fare film finto americani ma piuttosto attraverso il racconto contemporaneo o d’epoca della tradizione di storie e personaggi western nostrani. Non dimentichiamoci che anche Buffalo Bill ha dovuto ammettere la superiorità dei Butteri della nostra Tuscia nei primi del ‘900.

L’ultima fatidica domanda: perché ti definisci registra e sceneggiatore etrusco?

Perché, fieramente, lo sono.

___

NEVER DIES – Spaghetti Larp

Scritto e diretto da Giovanni Bufalini

Cast: Yassmin Pucci, Emiliano Ferrera, Romano Talevi, Piero Olivieri, Mauro Canavese, Daniele Kinder Rea, BrunoMigliorini, Anna Giulia Macchiarelli, Lucia Traversi, Michele Arena, Erika Santarelli, Ruben Sarghini, StefanMrdak, Alex Marino, Giovanni Bufalini

Voce Narrante: Romano Talevi

Produzione: Spaghetti Larp in collaborazione con Old Type Production e Storyboard Academy

Durata: 2:52 min

Genere: Western

Produzione Esecutiva: Giovanni Bufalini con Manfredi Saavedra

Musica e suono: Massimiliano Pace

Fotografia: Alessandro Nardone

Montaggio: Dario Niglio

Puoi vederlo qui

Giovanni Bufalini Backstage Western

2 pensieri riguardo “Never Dies. Un piccolo grande tributo agli spaghetti western (e tu puoi farne parte) – intervista a Giovanni Bufalini

  1. Ho visto il video, divertentissimo! Sono una grande fan del genere western in tutte le sue declinazioni e sono stata per tanti anni giocatrice di LARP, quindi ora so quale sarà il primo posto in cui andrò quando ci si potrà finalmente spostare! Grazie, bellissimo post, bel video e intervista interessantissima, sono conquistata.

Commenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.