Speciale Vacanze – Vacanze avventurose: Un tranquillo weekend di paura, di John Boorman

un tranquilloNon a caso diamo il via a questo Speciale Vacanze con Un tranquillo weekend di paura. Perché ci siamo resi conto – mettendo giù una lista di film che parlano di viaggi e vacanze – che la maggior parte di essi finiscono male o comunque hanno un contenuto drammatico. E allora tanto vale partire in quarta con questo memorabile film di John Boorman, che nello smentire il mito del ritorno alla natura, trasforma una gitarella outdoor del fine settimana in un incubo senza fine, con una tensione che si comincia a manifestare fin dalle primissime scene.

Quattro amici di Atlanta decidono di trascorrere un weekend immersi nel verde con una gita in canoa lungo il corso di un fiume che a breve verrà sommerso (insieme ai desolati paesi che popolano la vallata) a causa dell’imminente costruzione di una diga idroelettrica. Continue reading “Speciale Vacanze – Vacanze avventurose: Un tranquillo weekend di paura, di John Boorman”

I nostri sondaggi: Nicole Kidman, 50 anni e non sentirli. Vota le sue migliori interpretazioni

nicolekidmanIl tempo passa per tutti ma non sembra passare per Nicole Kidman, che oggi compie 50 anni! L’attrice australiana (ma nata nelle Hawaii, ad Honolulu) è stata, soprattutto nella seconda metà degli anni Novanta e nei primi anni Duemila, una vera e propria icona di Hollywood. La sua capacità di affrontare egregiamente ruoli drammatici è emersa soprattutto in una seconda fase della sua carriera, fino ad essere riconosciuta con l’attribuzione dell’Oscar come miglior attrice protagonista per l’interpretazione della scrittrice Virginia Woolf in The HoursContinue reading “I nostri sondaggi: Nicole Kidman, 50 anni e non sentirli. Vota le sue migliori interpretazioni”

Speciale Vacanze (con un concorso)

speciale vacanze2Ebbene sì, tra due giorni è estate e con l’occasione noi di L’ultimo Spettacolo abbiamo organizzato uno speciale dedicato alle vacanze, o, per meglio dire, ai film che parlano di vacanze e di viaggi. Orbene, qualcuno fin da subito potrà rilevare la diversità tra i concetti di vacanza e di viaggio, ma questo non è il posto per disquisizioni etimologico-ontologiche e pertanto basti dire che le pellicole del nostro speciale affronteranno sia il tema del viaggio che quello della vacanza, che del resto vanno spesso ad intrecciarsi.

Continue reading “Speciale Vacanze (con un concorso)”

books about movies: Stanley Kubrick e me, di Emilio D’Alessandro

stanley-kubrick-e-meQuella di Emilio D’Alessandro, originario di Cassino, classe 1941, è una storia davvero straordinaria. Fuggito dall’Italia nel 1960 per evitare il servizio militare, arriva in Inghilterra, dove, dopo qualche tempo, inizia a correre come pilota (classe Formula Ford) e a lavorare come tassista in una piccola compagnia.

Nel 1970 gli capita di dover trasportare un carico decisamente particolare: un enorme fallo bianco di ceramica, quello che il regista Stanley Kubrick stava per utilizzare per una delle scene più controverse del film Arancia meccanica. Continue reading “books about movies: Stanley Kubrick e me, di Emilio D’Alessandro”

Termometro delle sale – marzo, aprile e maggio 2017

freccia_crescita_1Prosegue la nostra iniziativa del #termometrodellesale, che mostra il consenso del pubblico e della critica per i film usciti recentemente al cinema. Questa volta ci occupiamo dei film da noi recensiti nel trimestre che va da marzo a maggio.

I voti sono tratti dai principali siti di cinema italiani e internazionali, e riproporzionati in 100esimi per creare una scala confrontabile.

Vi trovate con il sentiment sui film di questo periodo? Continue reading “Termometro delle sale – marzo, aprile e maggio 2017”

I nostri sondaggi: Gli 80 anni di Morgan Freeman. Vota le sue migliori interpretazioni

Science ChannelHappy Birthday Morgan Freeman! Il ragazzone di Memphis, Tennessee, compie oggi 80 anni. Un volto inconfondibile del grande schermo, anche a causa di quel viso segnato dalla dermatosi papulosa. Candidato al premio Oscar per cinque volte, lo ha vinto in un’occasione, come miglior attore non protagonista per Million Dollar Baby di Clint Eastwood. Nel suo palmarès anche due Golden Globe, tra cui uno alla carriera. Continue reading “I nostri sondaggi: Gli 80 anni di Morgan Freeman. Vota le sue migliori interpretazioni”

Confronti: Sully vs. Flight, due quasi disastri aerei e la criminalizzazione dell’eroe

sully vs flightI temi dello scampato disastro aereo e del comandante eroe messo sulla graticola sono tornati di recente alla ribalta con Sully, che ha avuto un discreto successo di pubblico non soltanto negli Stati Uniti (dove i fatti da cui il film è tratto erano ancora ben vivi nella memoria degli americani). Il merito del successo internazionale di questa pellicola è dovuto anche (o forse soprattutto) ai grandi nomi schierati dietro e davanti alla macchina da presa (rispettivamente, Clint Eastwood e Tom Hanks). Sully ha portato subito alla memoria un film uscito quattro anni prima, a causa di una sceneggiatura che ha con esso diverse analogie: il riferimento va a Flight, pellicola del 2012 di Robert Zemeckis.

Continue reading “Confronti: Sully vs. Flight, due quasi disastri aerei e la criminalizzazione dell’eroe”

touch of modern: Pulp Fiction, di Quentin Tarantino

pulp fictionCi vogliono trenta minuti, ce ne metterò dieci.

Inizio con questa citazione tratta dal frasario di Mr. Wolf perché non basterebbe un libro di 500 pagine per parlare a dovere di Pulp Fiction. E siccome un post di un blog non è sicuramente la sede adatta per dilungarsi oltre misura, proverò a fare come il personaggio interpretato da Harvey Keitel.

Cercando Pulp Fiction su Google escono fuori circa 16,5 milioni di risultati (in continuo aumento). Se si circoscrive la ricerca, inserendo le virgolette prima di Pulp e dopo Fiction, i risultati sono comunque oltre 11 milioni, segno che nel settanta per cento dei casi gli esiti della ricerca mostrano le due parole scritte assieme. Tutto ciò per dire che è molto difficile dire qualcosa di originale su Pulp Fiction, su cui è già stato detto di tutto, eppure ci proverò, in quanto lo abbiamo selezionato – quasi inevitabilmente – tra le migliori palme d’oro scelte per lo speciale dedicato alla settantesima edizione del Festival di Cannes. Continue reading “touch of modern: Pulp Fiction, di Quentin Tarantino”

Al cinema: Boston – Caccia all’uomo, di Peter Berg

boston caccia all'uomo15 aprile 2013. Negli Stati Uniti è il Patriots’ Day, il giorno in cui si commemora la battaglia di Lexington che nel 1775 segnò l’inizio della guerra di secessione. Come tutti i terzi lunedì del mese di aprile è festa in Maine e Massachusetts, e a Boston si corre la tradizionale maratona, la più antica degli Stati Uniti d’America. Quella del 2013 è purtroppo passata alla storia per essere stata teatro di un ignobile attentato terroristico, che pur non avendo causato molte vittime (soltanto tre morti, tra cui un bambino di otto anni), ha segnato profondamente nel corpo (visto il gran numero di feriti che hanno dovuto subire amputazioni) e nello spirito il popolo americano, che si è visto nuovamente colpire al cuore di una sua metropoli dopo l’11 settembre 2001Continue reading “Al cinema: Boston – Caccia all’uomo, di Peter Berg”

contemporary stuff: Dancer in the Dark, di Lars von Trier

Dancer_in_the_Dark_movie_posterI’ve seen what I was and I know what I’ll be, I’ve seen it all there is no more to see!

Con Dancer in the Dark Lars von Trier porta a compimento la sua seconda trilogia cinematografica. La prima, la Europa Trilogy, lo aveva fatto conoscere agli addetti ai lavori e agli appassionati. La seconda, la Golden Heart Trilogy, lo consacrerà invece come astro nascente della settima arte, la nuova speranza del cinema d’autore europeo. La costante delle sue prime sei opere per il grande schermo (in mezzo alle quali figura anche un film per la tv tratto da una sceneggiatura di Dreyer, Medea) è la partecipazione ai Festival di Cannes, che porta ad una vera e propria escalation di premi, connotati da una certa curiosa simmetria: il primo e il terzo film di ciascuna trilogia vincono un premio, via via sempre più prestigioso.  Continue reading “contemporary stuff: Dancer in the Dark, di Lars von Trier”

I nostri sondaggi: oggi è lo Star Wars Day – vota il tuo Star Wars preferito (o dicci perché non ne hai uno)

-the-4th-be-with-you-force-vader-darth-blackOggi è lo Star Wars Day, come forse sapranno i mega-nerd (o coloro che hanno a che fare con uno di essi). Il 4 maggio, in inglese, si pronuncia infatti May the fourth, che ricorda il May the Force (Be With You) che è la citazione più conosciuta della saga. Che la forza sia con te si trova all’ottavo posto della lista delle cento migliori citazioni cinematografiche di tutti i tempi tratte da film statunitensi, stilata nel 2005 dall’American Film Institute.

Pur non ritenendomi un nerd (non ho più l’età per esserlo) sono un appassionato della saga, uno degli aderenti (ufficiosi) al cosiddetto Fandom (quello di Star Wars è il Fandom per eccellenza, posso dire con inevitabile partigianeria). Star Wars è il mio guilty pleasure, come ho confessato nella mia presentazione personale sul sitoContinue reading “I nostri sondaggi: oggi è lo Star Wars Day – vota il tuo Star Wars preferito (o dicci perché non ne hai uno)”