UBU Compie 20 anni (con una nuova piattaforma streaming)

Nel 2021 Officine UBU, casa di distribuzione milanese, celebra vent’anni di attività nella settima arte lanciando una piattaforma online con tutti i suoi più grandi successi. Dal 25 marzo è infatti disponibile cineUBU (www.cineubu.it), piattaforma VOD che offrirà la possibilità di noleggiare in streaming un centinaio di film della storia di Officine UBU, molti dei quali pluripremiati nei migliori festival internazionali.

L’offerta di cineUBU conta titoli come La vita invisibile di Eurídice Gusmão, Miglior Film al Festival di Cannes, sezione Un Certain Regard, Il sale della terra di Wim Wenders e Juliano Ribeiro Salgado, Detachment – Il distacco di Tony Kaye, Una nuova amica di François Ozon, In viaggio verso un sogno – The Peanut Butter Falcon con Shia LaBeouf e Dakota Johnson, L’hotel degli amori smarriti con Chiara Mastroianni.

Continua a leggere “UBU Compie 20 anni (con una nuova piattaforma streaming)”

Quattro anni con L’ultimo Spettacolo – con i post più letti e le più assurde chiavi di ricerca

E siamo a 4. Con un po’ di fatica, nell’anno della pandemia, ma si tiene botta.

Quest’anno, peraltro, l’anniversario del blog cade nello stesso giorno in cui si ricorda un avvenimento ben più importante, il centenario dell’uscita nelle sale di un film epocale come The Kid, di Charlie Chaplin. Il monello uscì alla Carnegie Hall di New York il 21 gennaio 1921 e resta uno dei più grandi titoli dell’era del muto.

Continua a leggere “Quattro anni con L’ultimo Spettacolo – con i post più letti e le più assurde chiavi di ricerca”

Auguri a John Landis, il re dei cult anni Ottanta

Non solo Martin Sheen. Oggi è anche il compleanno di John Landis, che ne fa settanta. Il regista americano, nato a Chicago il 3 agosto 1950, è famoso per alcuni film entrati di diritto nella storia del cinema del Novecento.

Quale altro regista può vantare una filmografia che annovera quattro opere unanimemente riconosciute come dei cult uscite in soli cinque anni?

Difficile pensare a un altro nome, soprattutto se i film sono di questo livello. Forse soltanto il Carpenter del periodo 1976-1981 (o 1978-1982). Ma siamo su altri generi.

Continua a leggere “Auguri a John Landis, il re dei cult anni Ottanta”

Si riparte…

Il 15 giugno è finalmente arrivato, data scelta per la ripartenza dei cinema dopo oltre tre mesi di chiusura forzata (sabato 7 marzo fu l’ultimo giorno di apertura, peraltro in un contesto già pesantemente segnato dall’emergenza). Non tutti gli esercenti, tuttavia, hanno deciso di ripartire fin da subito. A dire il vero, quelli che l’hanno fatto sono l’assoluta minoranza, con molte città, anche grandi città, che non hanno visto aprire neanche una sala all’interno del proprio territorio (il caso più eclatante è quello di Torino).

Continua a leggere “Si riparte…”

Cinema e Coronavirus – parte seconda

La situazione non accenna a migliorare e probabilmente andrà per le lunghe, oltre quelle che sono le attuali scadenze (il famoso 3 aprile), che andranno sicuramente aggiornate. Per gli amici cinefili in quarantena – e per chiunque voglia distrarsi da questo momento difficile guardando film – mettiamo a disposizione questo elenco di iniziative create ad hoc per l’emergenza (ma anche di progetti già esistenti e che l’emergenza ha soltanto portato alla luce) che consentono di fruire dal divano di casa di prodotti talvolta anche di nicchia (robe che non si trovano sui canali in chiaro della tv, per intenderci).

In certi casi basta soltanto registrarsi, e si accede a proiezioni completamente gratuite. In altri viene chiesto un contributo (variabile) per sostenere gli esercenti costretti a chiudere le sale.

Continua a leggere “Cinema e Coronavirus – parte seconda”

Cinema e Coronavirus

In questi giorni di emergenza sanitaria per il Coronavirus, con le sale cinematografiche chiuse in tutta Italia per effetto di una decisione necessaria, ma che non ha precedenti nella storia recente del nostro Paese, parlare di cinema può forse aver poco senso. Ma non è così, dato che nell’unirci al consiglio degli esperti e delle autorità che suggeriscono di non uscire se non strettamente necessario, bisogna registrare come i film (e le serie tv) possano avere un ruolo importante per l’umore della gente e, soprattutto, per tenerle impegnate evitando la pulsione verso l’uscita dalle case.

Continua a leggere “Cinema e Coronavirus”