Box Office 06/2018: i film più visti al cinema nel mese di giugno

ticketsInizia a fare caldo e i cinema italiani si svuotano. Bastano due dati a dare contezza del fenomeno: -40%, l’incasso mensile dei 10 film più visti a giugno rispetto ai 10 più visti a maggio; 4, i film che hanno superato il milione di euro di incassi questo mese, contro i 9 del mese scorso. Il tutto con un weekend in più rispetto a maggio (5 vs. 4).

Continua a leggere “Box Office 06/2018: i film più visti al cinema nel mese di giugno”

i luoghi del cinema: gli Avengers in Valle d’Aosta

vda5No, non si tratta dell’ultimo episodio degli Avengers e nemmeno di quello che arriverà nei cinema l’anno prossimo. Come molti sapranno, gli Avengers in Valle d’Aosta ci sono venuti in occasione del secondo film della serie, Age of Ultron. I più informati lo sapevano già prima dell’uscita del film nelle sale. Altri (soprattutto coloro che -come il sottoscritto- abitano nel Nord-Ovest del Paese) avranno invece riconosciuto, vedendo il film, una location assolutamente inconfondibile. Si tratta del forte di Bard, il complesso che sovrasta l’omonimo piccolo borgo (poco più di cento abitanti) situato nella bassa Valle d’Aosta.

Continua a leggere “i luoghi del cinema: gli Avengers in Valle d’Aosta”

contemporary stuff: 300, di Zack Snyder

locandinapg29Al principio della fine, cioè appena terminato, fluttuando in quel frangente post-cinematografico in cui si cerca di comprendere quel che il film ha lasciato sotto pelle e di fare la raccolta delle impressioni seminate durante il percorso (momento in cui se gli altri non mi parlassero preferirei), avevo concluso di aver assistito ad un film fascista. Ignoravo in che termini ma era la prima idea salitami in mente, con bandierina dello scopritore del nuovo mondo da piantare: ”Dichiaro questa terra fascista”.
Quindi mi sono chiesto cosa/quali fossero i film fascisti in memoria, e risposto che forse, più che bersaglio, avevo sbagliato freccia. Il cinema fascista era un pezzo di pane raffermo ma impegolato nel latte e col miele, per lo più senza infamie e senza lode, Blasetti e Camerini; storie e storielle simil-fotoromanzate di amori rosa confetto, di cui si stava attenti che non pregiudicassero la pubblica moralità (ATTENTATO) ma che non chiedevano, né davano coerentemente in cambio, quasi nulla. Cinematografia d’evasione dal quotidiano.

Continua a leggere “contemporary stuff: 300, di Zack Snyder”

touch of modern: Nuovo Cinema Paradiso, di Giuseppe Tornatore

nuovo cinema paradisoCorreva l’anno 1988, alla tivù catodica davano ancora gli spot della Standa e trasmettevano OK, il prezzo è giusto!. Il cinema italiano galleggiava, tenuto sveglio dalle mitiche sberle di Bud Spencer e Terence Hill, dal trasformismo comico di Carlo Verdone e ben poco altro sopra le melme del trash più avvilente. In questo nostrano grigiore usciva, schiacciato tra i successi di botteghino americani de Una pallottola spuntata e Chi ha incastrato Roger Rabbit?, un fiorellino di nostalgia intitolato Nuovo Cinema Paradiso, diretto dal giovane rampante Giuseppe Tornatore. Sulle prime fu un flop clamoroso, colpevole anche la durata di 155 minuti; ci pensò in seguito Franco Cristaldi, produttore più che avveduto, a rendere il boccone più digeribile  confezionandolo per i festival con una versione di 123 minuti. E fu trionfo.

Continua a leggere “touch of modern: Nuovo Cinema Paradiso, di Giuseppe Tornatore”

I grandi esclusi dalla Top 20 fantascienza – Bonus Post

esclusi 1La nostra classifica dei migliori venti film di fantascienza di sempre si è conclusa nei giorni scorsi con lo svelamento della prima posizione, un’opera che in molti si aspettavano di trovare sul gradino più alto del podio. Di contro, durante l’uscita dei vari post – e, in particolare, una volta giunti in dirittura d’arrivo – qualche brusio si è levato tra i commentatori quando si è capito che alcuni film non sarebbero entrati tra i magnifici 20. Il che è comprensibile, anche in virtù del fatto – lo abbiamo detto più volte – che la fantascienza è un genere che difficilmente si presta a mettere d’accordo i cinefili, schierati rigidamente sulle più disparate “correnti di pensiero”.

Continua a leggere “I grandi esclusi dalla Top 20 fantascienza – Bonus Post”

Top 20 fantascienza (n.1)

fanta 14Siamo dunque giunti sul gradino più alto del podio. Molti di voi avranno probabilmente già intuito – quanto meno per differenza – qual è il film che si è aggiudicato la palma di miglior pellicola di fantascienza secondo lo staff de L’ultimo Spettacolo. Quel che possiamo dire, prima di svelare il titolo a coloro che invece non lo avessero capito, è che il film in questione si è classificato al primo posto con un discreto margine sul secondo classificato, Blade Runner, di cui abbiamo parlato la settimana scorsa. E del resto l’opera in questione è risultata al primo posto della top20 personale di tre su cinque degli autori del blog (incluso il sottoscritto). Vale a dire la maggioranza assoluta, in un campione statisticamente ridotto ma rappresentativo, in quanto formato da cinefili di varie età e gusti differenti.

Continua a leggere “Top 20 fantascienza (n.1)”

i nostri sondaggi: i 50 anni di Robert Rodriguez. Vota i suoi migliori film!

Indiewire Influencers 2013, Shot by Daniel BergeronHappy Birthday Robert Rodriguez! Il regista texano di origini messicane, amicone di Quentin Tarantino, compie oggi cinquant’anni. Nonostante la (relativamente) giovane età ha già girato ben 16 lungometraggi, oltre ad un corto e ad un episodio di un film collettivo, Four Rooms. Manca dalle sale dal 2014, quando uscì il secondo capitolo di Sin City, ma la buona notizia è che a fine anno tornerà nei cinema con il suo diciassettesimo film, Alita – Angelo della battaglia (Alita: Battle Angel).

Continua a leggere “i nostri sondaggi: i 50 anni di Robert Rodriguez. Vota i suoi migliori film!”

I luoghi del cinema: la spiaggia di Momenti di gloria

luoghi momenti di gloria 6Chi ha visitato la Scozia, e in particolar modo la parte bucolico-selvaggia delle Highlands e delle isole del Nord e dell’Ovest, non può che esserne rimasto innamorato. Magari non per il clima, spesso inclemente, con venti incessanti e il rischio di precipitazioni sempre dietro l’angolo (ancor di più che nella decisamente più mite Inghilterra). Però, signori miei, i paesaggi che si possono ammirare in Scozia hanno ben pochi eguali in Europa (a mio avviso superano anche quelli irlandesi) e non a caso il più settentrionale dei Paesi che formano il Regno Unito è stato scelto in diverse occasioni come location per il cinema, nonostante – per l’appunto – un tempo atmosferico che rende spesso difficili le riprese.

Continua a leggere “I luoghi del cinema: la spiaggia di Momenti di gloria”

Top 20 fantascienza (n.2)

fanta 12Se sei qui a leggere probabilmente hai anche tu un blog sul quale scrivi, per cui ti domando: non ti viene mai l’ansia quando devi parlare di qualche mostro sacro davanti al quale ti senti ancora in fasce? Magari hai fatto i compiti e sai tutto dell’argomento, ma appena ti siedi davanti al computer e appoggi le dita alla tastiera… vuoto. Ti senti un po’ come Leopardi davanti alla siepe che gli copre la vista sull’orizzonte. Come Dante di fronte all’Amor che move il Sole e l’altre stelle. Che poi, ti piacerebbe essere come Leopardi e Dante, eh? Ma non è questo il punto. Il punto è che alla fine qualcosa ti devi spremere fuori, possibilmente qualcosa di buono. Il risultato, è quello che segue.

Continua a leggere “Top 20 fantascienza (n.2)”