Al cinema: La battaglia di Hacksaw Ridge, di Mel Gibson

la-battaglia-di-hacksaw-ridgeSembra incredibile che una storia di questo tipo abbia resistito così a lungo alla tentazione della rappresentazione cinematografica.

O forse no, perché il cinema di qualche decennio fa non era ancora abbastanza maturo per costruire un film di guerra attorno ad un obiettore di coscienza vegetariano.

La storia di Desmond Thomas Doss è davvero sbalorditiva. Eppure egli, persona tanto generosa quanto schiva, non era forse il character giusto perché Hollywood ne facesse il protagonista di una sua pellicola.

Continue reading “Al cinema: La battaglia di Hacksaw Ridge, di Mel Gibson”

Al cinema: Silence, di Martin Scorsese

silenceSe ripenso alla sfavillante Las Vegas di Casinò, alle contrade della formazione criminosa in Goodfellas o alla Lamborghini cangiante di Jordan Belfort, mi trovo sempre in difficoltà a definire quale è stato il più grande Capolavoro di Martin Scorsese, maestro come pochi altri che ha saputo spaziare dalla croce alla pistola, raccontando il bene e il male senza mai svendere la sua magnifica aura indipendente, autorevole, sempre lucido nell’affrontare ogni tema. Perciò se appena uscito dal cinema penso che Silence sia il suo Capolavoro definitivo perdonatemi, ma l’emozione di ciò che ho appena visto è travolgente.

Continue reading “Al cinema: Silence, di Martin Scorsese”