Al cinema & Speciale Oscar 2018: Il filo nascosto, di Paul Thomas Anderson

il filo nascosto 1Per un’ora sembra quasi che lo spirito di James Ivory si sia impossessato di Paul Thomas Anderson, che decide di ambientare il suo ottavo lungometraggio in una Londra anni Cinquanta asettica e alto borghese, una comfort zone atipica e spiazzante. Poi il nostro esce alla scoperta, poco alla volta, in un climax totalmente controllato, che a tratti lascia credere di essere di fronte al più sofisticato dei sentimental thriller, o forse alla più cinica e raffinata storia d’amore di taglio classico. O forse ad entrambe le cose.

Se Shakespeare fosse vissuto ai nostri tempi (sempre che sia mai esistito) avrebbe probabilmente scritto una sceneggiatura come quella di Phantom Thread.

Continua a leggere “Al cinema & Speciale Oscar 2018: Il filo nascosto, di Paul Thomas Anderson”

I nostri sondaggi: Daniel Day-Lewis *60* – Vota le sue migliori interpretazioni

daniel day lewisHappy Birthday Daniel! Oggi Daniel Michael Blake Day-Lewis compie sessant’anni. L’attore londinese, di formazione teatrale, non è forse tra i nomi più conosciuti del panorama cinematografico mondiale, eppure è uno dei più grandi interpreti della sua generazione. Per quanto possa valere il parametro dei premi vinti per giudicare un attore, lui è fra i tre uomini che condividono il record per il maggior numero di Oscar vinti per la recitazione. Se ne è aggiudicati infatti tre – come Jack Nicholson, a cui abbiamo fatto gli auguri qualche giorno fa – ma lui è l’unico ad averli vinti tutti e tre da miglior attore protagonista. Continua a leggere “I nostri sondaggi: Daniel Day-Lewis *60* – Vota le sue migliori interpretazioni”