Al cinema: Doctor Sleep, di Mike Flanagan

downloadCerto che Mike Flanagan, quando si sceglie una scommessa, se la sceglie pesante. Dopo aver messo insieme una carriera di tutto rispetto sia al cinema che in televisione, Flanagan decide di gettarsi in un’impresa che avrebbe fatto tremare i polsi e gelare il sangue nelle vene a chiunque. Misurarsi con l’opera di Stephen King? Certo che no: prendere i fan e i cinefili di tutto il mondo per le corna. Non è un mistero che Shining, più che un film cult, sia diventato nel corso del tempo un monumento al cinema stesso, venerato dagli amanti del cinema come una religione, quasi; non sorprende quindi che la notizia di un film che avrebbe dato un seguito al capolavoro di Stanley Kubrick sia stata accolta con scetticismo (quando è andata bene) o come una blasfemia (troppo spesso). Poco importa che Doctor Sleep sia tratto da un romanzo di Stephen King, ad oggi l’unico ad avere effettivamente diritto di parola su Shining e la sua mitologia, e men che meno importava che Flanagan avesse già ampiamente dimostrato le sue capacità: Shining non si doveva toccare. C’era del fondamento in questi pregiudizi? Ovviamente no, e adesso andremo a vedere perché.

Continua a leggere “Al cinema: Doctor Sleep, di Mike Flanagan”

Al cinema: T2 Trainspotting, di Danny Boyle

t2 locandinaFra Trainspotting e Porno, i due romanzi di Irvine Welsh che stanno alla base di questo atteso sequel, passano soltanto nove anni.

Gli stessi sia nella realtà che nella finzione.

La sceneggiatura di John Hodge li fa diventare più del doppio, celebrando il ventennale di un cult degli anni Novanta.

Siamo nuovamente a Edimburgo. O, per meglio dire, questa volta siamo davvero a Edimburgo.

Continua a leggere “Al cinema: T2 Trainspotting, di Danny Boyle”