i nostri sondaggi: Toni Servillo ne fa 60. Vota le sue migliori interpretazioni

Oggi compie 60 anni un grande nome del cinema italiano contemporaneo, un attore che soprattutto negli ultimi dieci anni è uscito alla ribalta conquistando un posto di primo piano nel panorama degli interpreti maschili della penisola. Il 25 gennaio del 1959 nasceva ad Afragola Marco Antonio Servillo, detto Toni, pluripremiato attore di formazione teatrale, famoso per le sue collaborazioni con Mario Martone (con cui ha girato cinque film, soprattutto nella fase iniziale della sua carriera) e Paolo Sorrentino, di cui è diventato l’attore feticcio (cinque i lungometraggi del regista napoletano -più un film tv- cui Servillo ha partecipato, tutti come protagonista o coprotagonista).

Continua a leggere “i nostri sondaggi: Toni Servillo ne fa 60. Vota le sue migliori interpretazioni”

Al cinema: Loro 1 + Loro 2, di Paolo Sorrentino

loro 1Per quasi un’ora si assiste ad un’eruzione di soft-core in cui B. non si vede mai, ma se ne parla come di “lui”, perché questo è il film dei pronomi personali (“lui”, “loro”). Per quasi un’ora si vede uno Scamarcio che avrebbe potuto fare il pornodivo, oppure il magnaccia, tanto è convincente nella parte del reclutatore di mignotte pronte a garantirgli il grande salto, quello che lo porterà in Loro 2 ad avvicinare “lui”. Siamo dalle parti di Spring Breakers, giusto per capirci, con la differenza che a dirigere la baracca qui c’è un premio Oscar, che dunque può far qualificare la propria opera come film d’auteur. La sostanza è però poco diversa, con la location che si sposta dalla Florida alla Sardegna e con la dance music che prende il posto dell’hip hop.  Continua a leggere “Al cinema: Loro 1 + Loro 2, di Paolo Sorrentino”