Aspettando Tarantino…

L’uscita in Italia del nuovo film di Quentin Tarantino, C’era una volta a Hollywood (Once Upon a Time in Hollywood) è ormai imminente, con le anteprime che inizieranno già domani in alcune città. Con l’occasione mamma Rai propone una rassegna di otto film, scelti e commentati dallo stesso Tarantino.

Le opere saranno visibili a partire da oggi su Rai Movie e Rai4 (ricordiamo, solo come nota di colore, che Rai Movie è il canale che fino a qualche mese fa rischiava di sparire, salvato – anche e vogliamo credere soprattutto – dalla ribellione popolare scatenata sui social dall’affezionata utenza di cinefili, che tutto voleva tranne che assistere alla sparizione di un canale interamente dedicato al cinema).

Continua a leggere “Aspettando Tarantino…”

Al cinema: It – Capitolo due, di Andy Muschietti (recensione espresso)

Tre ore di agonia. Quella che ti fa contorcere sulla poltroncina manco fossi posseduto dallo spirito del Molleggiato. E farla durare quasi tre ore è una cattiveria bella e buona.

I fatti accadono 27 anni dopo il primo It (quello di due anni fa). Che narrava vicende ambientate sul finire degli anni Ottanta (diversamente dal romanzo e dal controverso – c’è chi lo ama e chi lo odia – adattamento del ‘90).

Tutti più grandi, tutti con una più o meno trionfante carriera.

Continua a leggere “Al cinema: It – Capitolo due, di Andy Muschietti (recensione espresso)”

Al cinema: Apollo 11, di Todd Douglas Miller

L’esperienza live, in diretta, del primo allunaggio è un privilegio che possono vantare soltanto gli ultrasessantenni, e nemmeno tutti. Quelli, cioè, che nel 1969 avevano almeno dieci anni di età e un televisore da guardare (o un vicino da cui recarsi a farlo, come si faceva un tempo).

Le sensazioni, le emozioni, le paure di chi osservava impotente uno dei più grandi eventi tecnico-scientifici della storia dell’umanità, trasmesso in mondovisione, non sono ricreabili e cominciano a svanire anche nella mente di coloro che hanno avuto la fortuna di provarle.

Continua a leggere “Al cinema: Apollo 11, di Todd Douglas Miller”

Al cinema: Martin Eden, di Pietro Marcello

Locandina Martin EdenFresco fresco di premio alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, dove si è portato a casa la Coppa Volpi per la miglior interpretazione maschile, è da qualche giorno nelle nostre sale Martin Eden, film di Pietro Marcello liberamente tratto dall’omonimo romanzo di Jack London. Ammetto che la curiosità non era tantissima e che sono andato a vederlo solo in seguito al premio vinto da Luca Marinelli, ma mi sono trovato di fronte a un buon film, solido e interessante, che ti consiglio di recuperare assolutamente. Nel frattempo, lasciando le polemiche sterili e assurde ad altri, ti dico la mia.

Continua a leggere “Al cinema: Martin Eden, di Pietro Marcello”

Box Office 08/2019: i 10 film più visti al cinema nel mese di agosto

È stato un agosto pazzesco per i cinema italiani (o almeno, per quelli che non hanno messo il cartellino “Chiuso per ferie” ai botteghini)! Il migliore degli ultimi dieci anni, con oltre 41 milioni di euro di incassi, addirittura dieci milioni in più di agosto 2015 che deteneva lo scettro sinora.

Inutile girarci intorno: del resto nessuno si sorprenderà se riveliamo già da subito che il merito di questo exploit è da ascrivere a Il re leone, un film che sta facendo miracoli ai box office della penisola e che si appresta a diventare il maggior incasso della stagione 2019, dopo aver superato – proprio in questi giorni – il risultato day by day di Avengers: Endgame.

Continua a leggere “Box Office 08/2019: i 10 film più visti al cinema nel mese di agosto”

i dieci film più attesi nelle sale nel mese di settembre

E’ stato un fine agosto di fuoco per i cinema italiani, grazie soprattutto a Il re leone, che ha confutato quel luogo comune secondo il quale gli italiani sarebbero poco presenti nelle sale durante i mesi estivi. Ma di ciò parleremo nei prossimi giorni, in sede di analisi del box office di agosto.

Intanto, andiamo ad elencare i film in uscita a settembre, suddivisi tra “i più attesi” e “gli altri film”, per un totale di circa cinquanta pellicole, che dovranno lottare duramente con Il re leone per conquistare gli schermi che l’opera Disney difficilmente mollerà, anche a diverse settimane dalla sua uscita.

Continua a leggere “i dieci film più attesi nelle sale nel mese di settembre”

i nostri sondaggi: i 70 anni di un sex symbol (ma non solo) – vota le migliori interpretazioni di Richard Gere

Spegne oggi settanta candeline Richard Gere, nato a Filadelfia il 31 agosto 1949. Attore tra i più celebri di Hollywood e intramontabile sex symbol, Gere è noto anche per le sue azioni e prese di posizione di carattere umanitario, che gli hanno appiccicato l’etichetta di attivista. In tale veste è assurto recentemente alle cronache per aver sposato la causa delle ONG impegnate nel Mediterraneo, ma il suo impegno civile è assai risalente, almeno da quando, nel 1993, si scagliò pubblicamente, in veste di presentatore degli Oscar, contro il governo cinese e a favore del Movimento per l’indipendenza del Tibet.

Continua a leggere “i nostri sondaggi: i 70 anni di un sex symbol (ma non solo) – vota le migliori interpretazioni di Richard Gere”

contemporary stuff: Dark Crystal, di Frank Oz e Jim Henson

51bkwnrflaLAnother world. Another time. In the age of wonder.

Un incipit fulminante per quello che è diventato, nel tempo, un piccolo cult degli anni Ottanta, quel decennio così pop che stanno rivivendo oggi un fortunato revival. Un decennio che rivive non solo nei ricordi e nella nostalgia, ma anche nelle operazioni creative in grado di recuperare le storie nate in quella decade per esplorarne maggiormente il mondo e la mitologia; è quello che si propone di fare Dark Crystal: Age of Resistance, la serie di Netflix che debutterà venerdì sulla piattaforma, ampliando l’universo narrativo di Dark Crystal. Quale occasione migliore, quindi, per recuperare il film di Jim Henson e Frank Oz?

Continua a leggere “contemporary stuff: Dark Crystal, di Frank Oz e Jim Henson”

Al cinema: Il re leone, di Jon Favreau

Cominciamo con qualche numero, visto che questi sono film che escono essenzialmente per fare numeri e dato che su queste pagine abbiamo da sempre un occhio attento al box office (perché non bisogna dimenticare che i soldi sono ciò che tiene a galla l’industria del cinema):

– quasi 3 milioni e 100 mila euro nella giornata d’esordio, il che vuol dire che Il re leone può vantare il quarto miglior esordio nella storia dei botteghini italiani, dietro a Quo Vado? (1.01.2016 – 7,3 milioni), Avengers: Endgame (24.04.2019 – 5,4 milioni) e Harry Potter e i doni della morte – Parte 2 (13.07.2011 – 3,2 milioni); un risultato straordinario, se si conta che i primi due della lista sono usciti in giornate festive o prefestive – e comunque non d’estate; giusto per capire la portata di questo esordio, Il re leone ha fatto meglio pure di Avengers: Infinity War, uscito il 25.04.2018 (un festivo, e non era agosto);

Continua a leggere “Al cinema: Il re leone, di Jon Favreau”