i nostri sondaggi: James Stewart, 110 e lode. Vota le sue migliori interpretazioni

james-stewart-1Il 20 maggio del 1908, esattamente 110 anni fa, nasceva in Pennsylvania James Maitland Stewart, meglio noto come James Stewart (Jimmy, per gli amici). L’attore americano, scomparso nel 1997, è sicuramente annoverabile tra i più grandi nomi del cinema statunitense (e mondiale) del Novecento, come dimostrano l’Oscar alla carriera conferitogli nel 1985, il fatto di essersi posizionato al terzo posto della classifica delle più grandi star maschili della storia del cinema redatta dall’American Film Institute, ma anche – e soprattutto – il fatto di essere diventato un’icona a livello globale, uno degli attori americani più apprezzati dal grande pubblico.

Continua a leggere “i nostri sondaggi: James Stewart, 110 e lode. Vota le sue migliori interpretazioni”

Top 20 fantascienza (n.9 e n.8)

fanta 5Ci siamo finalmente addentrati nella top ten ed ecco le prime due posizioni a cifra singola, che ci condurranno verso quelli che, secondo il nostro modesto parere in forma di voto democratico, sono stati eletti i migliori film di fantascienza di sempre. Non che questi siano da meno, dato che abbiamo a che fare con due assoluti capolavori del genere, che hanno soltanto avuto qualche punto in meno di chi li precede. Diamo quindi un’occhiata alle posizioni n. 9 e n. 8 della classifica.

Continua a leggere “Top 20 fantascienza (n.9 e n.8)”

Al cinema: Loro 1 + Loro 2, di Paolo Sorrentino

loro 1Per quasi un’ora si assiste ad un’eruzione di soft-core in cui B. non si vede mai, ma se ne parla come di “lui”, perché questo è il film dei pronomi personali (“lui”, “loro”). Per quasi un’ora si vede uno Scamarcio che avrebbe potuto fare il pornodivo, oppure il magnaccia, tanto è convincente nella parte del reclutatore di mignotte pronte a garantirgli il grande salto, quello che lo porterà in Loro 2 ad avvicinare “lui”. Siamo dalle parti di Spring Breakers, giusto per capirci, con la differenza che a dirigere la baracca qui c’è un premio Oscar, che dunque può far qualificare la propria opera come film d’auteur. La sostanza è però poco diversa, con la location che si sposta dalla Florida alla Sardegna e con la dance music che prende il posto dell’hip hop.  Continua a leggere “Al cinema: Loro 1 + Loro 2, di Paolo Sorrentino”

Al cinema: Escobar – Il fascino del male, di Fernando León de Aranoa

loving pablo 1Certo che vedere Javier Bardem in versione Giampiero Galeazzi fa davvero un certo effetto. Con sta cosa del metodo Stanislavskij si sta chiaramente esagerando e lo dimostra la scena in cui un Bardem con un girovita imbarazzante si trastulla in mezzo alla giungla, per poi correre nudo, mitra alla mano, non appena il suo nascondiglio viene scoperto dagli elicotteri dell’esercito colombiano. Viene il sospetto che l’attore, in quelle sequenze, abbia gonfiato il ventre come un pesce palla o una fregata magnificens, ma il discorso non cambia più di tanto.

Del resto, il film di Fernando León de Aranoa si basa, prima di tutto, sulla recitazione eccellente, ma soprattutto sulla eccezionale mimesi fisica dell’attore spagnolo, che aggiunge una ventina di chili alla sua già robusta corporatura e soprattutto adatta il suo inconfondibile faccione alle sembianze del più noto narcotrafficante della storia, colui che portò letteralmente la guerra sul territorio colombiano, facendo il bello e il cattivo tempo a fronte di un governo centrale che non riusciva a tenergli testa. Continua a leggere “Al cinema: Escobar – Il fascino del male, di Fernando León de Aranoa”

Top 20 fantascienza (n.11 e n.10)

fanta 4Ci avviciniamo alla top ten di questo nostro viaggio intergalattico alla scoperta dei migliori film di fantascienza. In questa tornata “scopriremo” (vabbè  si fa per dire, qua i lettori ne sanno ben più di noi) che gli arcani mondi non sono soltanto oltre stelle e nebulose, ma anche nei meandri più reconditi della nostra mente. E che per fare della buona fantascienza non sempre è vincente ricorrere in modo massiccio all’armamentario tecnologico dell’era digitale… Può un pupazzo o una vecchia maschera di gomma battere la grafica del computer? Oh sì, certamente. Può una storia particolarmente geniale fare a meno di memorabili interpretazioni? Anche. Potenza della narrazione, lo strumento più antico di cui dispone l’uomo.

Continua a leggere “Top 20 fantascienza (n.11 e n.10)”

Al cinema: Il prigioniero coreano, di Kim Ki-Duk

locandinaInaspettatamente vira Kim (è bello perché si chiamano quasi tutti Kim ❤ ) al politico, entrando con una storia andata-ritorno nella querelle coreana nord-sud. Che per loro resta ferita insanabile e aperta, per noi fonte inesauribile di folklore ed episodi grotteschi – tra i miei preferiti quello del nonno del dittatore di ora, che girava sempre su tre treni, sai mai, metti che qualcuno volesse fare un attentato – a forgiare una vera e propria mitologia. Un tipo si sveglia e si sbatte la moglie. Già è mattina, e c’è Kim (Jon, non Ki. Cioè, Un, non Duk, e così via) appeso al muro, il tipo esce, mostra la licenza di pesca a due sentinelle e prende il mare (fiume?).

Continua a leggere “Al cinema: Il prigioniero coreano, di Kim Ki-Duk”

Al cinema: L’Isola dei Cani, di Wes Anderson

isola_cani_locWes Anderson è arrabbiato. Ma non irritato, proprio furioso come una pantera e pronto a fare del male fisico, se ne avesse la possibilità. Per fortuna, però, è un artista, e riesce a incanalare in modo costruttivo questa animosità nel suo lavoro, producendo un film altrettanto arrabbiato e disilluso che segna un notevole passo avanti all’interno del suo già notevole personale percorso artistico. L’Isola dei Cani (Isle of Dogs) allarga enormemente lo sguardo del regista, che si allontana dai microcosmi disfunzionali che aveva messo in scena nelle sue opere precedenti per parlare di un mondo globale che va alla deriva attraverso una fiaba.

Continua a leggere “Al cinema: L’Isola dei Cani, di Wes Anderson”

Top 20 fantascienza (dal n.14 al n.12)

fanta 9Cabin Crew prepare for take off… Riprendiamo la nostra top 20 dedicata ai migliori film di fantascienza da dove l’avevamo lasciata e vi sveliamo le posizioni dalla 14 alla 12. Questa volta torniamo parecchio indietro nel tempo, per poi riportarci in anni a noi più vicini, con una terna che abbraccia cinema classico, moderno e contemporaneo. Un mix che rappresenta degnamente il variegato ventaglio di film presi in considerazione per stilare questa classifica che, lo ricordiamo, è stata redatta con modalità assolutamente democratiche, intrecciando le preferenze di ciascun autore del blog.

Continua a leggere “Top 20 fantascienza (dal n.14 al n.12)”

i nostri sondaggi: oggi è lo Star Wars Day. Vota il personaggio migliore (e quello peggiore) della saga

star wars personaggiOggi è lo Star Wars Day, come ormai molti sapranno. Il 4 maggio, in inglese, è infatti il May the fourth, che ricorda il May the Force (Be With You), ossia una delle citazioni più conosciute (se non LA più conosciuta) della saga.

L’anno scorso vi abbiamo chiesto di scegliere i vostri film preferiti (chi vuole sapere i risultati può cliccare qui). Quest’anno, invece, vi proponiamo un sondaggio sui migliori e i peggiori personaggi dell’universo cinematografico di Star Wars.

Continua a leggere “i nostri sondaggi: oggi è lo Star Wars Day. Vota il personaggio migliore (e quello peggiore) della saga”