Danny DeVito in dieci ruoli memorabili

Compie oggi 75 anni Daniel Michael DeVito, Jr., meglio noto come Danny DeVito. Nato a Neptune, New Jersey, il 17 novembre 1944, DeVito è un attore – di chiare origini italiane (lucane per la precisione) – sicuramente iconico, grazie alla sua fisicità, ma anche a doti recitative di grande efficacia.

De Vito è anche regista e produttore, ruolo quest’ultimo in cui ha avuto una delle sue intuizioni più grandi, quella di investire sul giovane Tarantino, co-producendo nientemeno che Pulp Fiction.

Continua a leggere “Danny DeVito in dieci ruoli memorabili”

Cronache semiserie dal TS+FF 2019 (in forma di top ten cinematografico-gastronomica) – parte seconda

Seconda parte di questa top ten cinematografico-gastronomica che rendiconta la mia esperienza al Trieste Science+Fiction Festival 2019 (qui la prima parte, per chi se la fosse persa).

Prima di riprendere con le cinque posizioni mancanti, vale la pena spendere due parole sul festival di quest’anno.

Continua a leggere “Cronache semiserie dal TS+FF 2019 (in forma di top ten cinematografico-gastronomica) – parte seconda”

Cronache semiserie dal TS+FF 2019 (in forma di top ten cinematografico-gastronomica) – parte prima

Anche quest’anno mi sono concesso una toccata e fuga in quel di Trieste per il piccolo – ma degno di nota – Science+Fiction Festival. Ancora una volta la traversata west to the east (come in Easy Rider) dell’Italia settentrionale, rigorosamente in Frecciarossa. Da un capo all’altro della Pianura Padana, dalla provincia più occidentale del Nord Italia, quella di Torino, a quella più orientale.

Continua a leggere “Cronache semiserie dal TS+FF 2019 (in forma di top ten cinematografico-gastronomica) – parte prima”

Al cinema: Doctor Sleep, di Mike Flanagan

downloadCerto che Mike Flanagan, quando si sceglie una scommessa, se la sceglie pesante. Dopo aver messo insieme una carriera di tutto rispetto sia al cinema che in televisione, Flanagan decide di gettarsi in un’impresa che avrebbe fatto tremare i polsi e gelare il sangue nelle vene a chiunque. Misurarsi con l’opera di Stephen King? Certo che no: prendere i fan e i cinefili di tutto il mondo per le corna. Non è un mistero che Shining, più che un film cult, sia diventato nel corso del tempo un monumento al cinema stesso, venerato dagli amanti del cinema come una religione, quasi; non sorprende quindi che la notizia di un film che avrebbe dato un seguito al capolavoro di Stanley Kubrick sia stata accolta con scetticismo (quando è andata bene) o come una blasfemia (troppo spesso). Poco importa che Doctor Sleep sia tratto da un romanzo di Stephen King, ad oggi l’unico ad avere effettivamente diritto di parola su Shining e la sua mitologia, e men che meno importava che Flanagan avesse già ampiamente dimostrato le sue capacità: Shining non si doveva toccare. C’era del fondamento in questi pregiudizi? Ovviamente no, e adesso andremo a vedere perché.

Continua a leggere “Al cinema: Doctor Sleep, di Mike Flanagan”

contemporary stuff: La fabbrica di cioccolato, di Tim Burton

Esistono dei film che tengono lo spettatore desto, in tensione ad essere precisi, dall’inizio alla fine della proiezione. E senza che sia versata una goccia di sangue o sparse frattaglie per terra.

Non si tratta, necessariamente, di un film horror, dove lo spettatore si aspetta di restare sveglio e in tensione, magari ad occhi soc-chiusi dalla paura.

Si tratta, piuttosto, di opere che vanno a colpire in modo subdolo lo spettatore, il quale non si rilassa, non si distende sulla poltrona del cinema o di casa per godersi lo spettacolo.

Continua a leggere “contemporary stuff: La fabbrica di cioccolato, di Tim Burton”

Box Office 10/2019: i 10 film più visti al cinema nel mese di ottobre

Ennesimo mese positivo per i cinema italiani, con un box office che registra il quarto miglior ottobre degli ultimi dieci anni, con oltre 60 milioni di euro di incassi (dieci in più rispetto a settembre e tredici in più dello stesso mese dell’anno scorso). A dare lo slancio è stata, in particolare, un’uscita di grandissimo richiamo, ma che è comunque andata ben oltre le più rosee aspettative.

Sappiamo già bene di che film si tratta, ma andiamo comunque a scoprire nel dettaglio quali sono stati i dieci lungometraggi più visti nei cinema italiani a ottobre.

Continua a leggere “Box Office 10/2019: i 10 film più visti al cinema nel mese di ottobre”

Matthew McConaughey in dieci ruoli memorabili

Spegne oggi cinquanta candeline Matthew David McConaughey, attore e produttore cinematografico statunitense nato a Uvalde, Texas, il 4 novembre 1969.

È uno dei sex symbol di Hollywood, ma è anche attore capace di mostrare il suo talento in svariate occasioni, fino alla definitiva consacrazione ottenuta qualche anno fa con l’Oscar per il miglior attore protagonista per la sua interpretazione in Dallas Buyers Club, ruolo per il quale ha operato una trasformazione straordinaria.

Con l’occasione scorreremo dieci delle sue interpretazioni più celebri e memorabili, quelle che gli sono valse la fama e il prestigio internazionale, rigorosamente in ordine cronologico.

Continua a leggere “Matthew McConaughey in dieci ruoli memorabili”

i dieci film più attesi nelle sale nel mese di novembre

Ottobre si è chiuso col botto, con tutta una serie di film molto attesi usciti nel giorno di Halloween. Ma novembre non sarà da meno! Del resto, iniziano ad avvicinarsi le feste, e con esse i periodi più ricchi per i botteghini della penisola.

Insomma: ancora una volta avremo l’imbarazzo della scelta! Ma andiamo dunque ad elencare i film in uscita in questo mese di novembre, suddivisi tra “i più attesi” e “gli altri film”, per un totale di circa quaranta pellicole.

Continua a leggere “i dieci film più attesi nelle sale nel mese di novembre”

i nostri sondaggi: le migliori interpretazioni di Bud Spencer (con e senza Terence Hill)

Sette mesi fa è stata la volta di Terence Hill, che ha compiuto ottant’anni. Oggi ricorrono i novant’anni dalla nascita di Carlo Pedersoli alias Bud Spencer, nato a Napoli il 31 ottobre del 1929.

Attore tra i più iconici del cinema italiano del Novecento, Carlo Pedersoli è stato – prima di dedicarsi al cinema – un grande atleta. Nel nuoto viene ricordato per essere stato il primo italiano a scendere sotto il minuto nei 100 metri stile libero, disciplina nella quale si è aggiudicato cinque medaglie d’oro consecutive ai campionati italiani, dal 1949 al 1953. Nella pallanuoto ha trionfato con l’Italia ai Giochi del Mediterraneo del 1955.

Continua a leggere “i nostri sondaggi: le migliori interpretazioni di Bud Spencer (con e senza Terence Hill)”