Al cinema: L’uomo fedele, di Louis Garrel

In un prologo fulminante Marianne notifica ad Abel, con il quale convive, a) che è incinta; b) che lui non è il padre ma è Paul, un comune amico; c) che sposerà Paul e lui deve andarsene. d) che cresceranno i carciofi a Mimongo (no questo no). Lui non sbrocca e abbozza: AH. Sbalzo temporale, anni dopo (9), Paul è morto, al funerale Abel e Marianne si ritrovano a considerare se tornare insieme. Ma le variabili sono aumentate, perché ora abbiamo anche Eve, sorella minore di Paul, la quale è sempre stata innamorata di Abel e fa una formale dichiarazione di guerra a Marianne per conquistarlo. Nonché Joseph, figlio ottenne di M e P, che sostiene la madre sia un’avvelenatrice. Un bel casino, e dopo neanche 10 min di film. Continua a leggere “Al cinema: L’uomo fedele, di Louis Garrel”

i 10 ruoli più celebri e premiati di Cate Blanchett

50 anni fa, a Melbourne, Australia, nasceva Catherine Elise Blanchett, meglio nota come Cate Blanchett, una delle più importanti attrici contemporanee ed anche una delle più premiate, avendo vinto in carriera due Oscar (su sette nomination), tre Golden Globe e una Coppa Volpi al Festival del cinema di Venezia.

Andiamo con l’occasione a scorrere le sue interpretazioni più celebri e premiate, quelle che le sono valse la fama e il prestigio internazionale, in rigoroso ordine cronologico.

Continua a leggere “i 10 ruoli più celebri e premiati di Cate Blanchett”

touch of modern: Easy Rider, di Dennis Hopper

Esattamente cinquant’anni fa, il 12 maggio del 1969, al ventiduesimo Festival di Cannes veniva presentato Easy Rider, quello che diventerà il road movie per eccellenza, un film assolutamente rivoluzionario ed epocale.

Se molti fanno risalire la nascita della Nuova Hollywood ai precedenti Il laureato e Gangster story, con Easy Rider si cancella quanto meno qualsiasi dubbio sul fatto che il cinema americano sia profondamente cambiato e che sul classicismo hollywoodiano si sia definitivamente abbassata la saracinesca.

Il viaggio on the road dei due protagonisti, su quei chopper che hanno fatto epoca, è compiuto verso est (dalla California alla Florida), anziché verso ovest, chiudendo così emblematicamente la tradizione del western e dei pionieri.

Continua a leggere “touch of modern: Easy Rider, di Dennis Hopper”

contemporary stuff: Free Solo, di Jimmy Chin e Elizabeth Chai Vasarhelyi

Può un documentario rivelarsi contemporaneamente uno dei thriller più intensi mai proiettati sul grande schermo? Sì, se racconta la vita e le avventure di Alex Honnold, arrampicatore e alpinista californiano divenuto famoso a livello globale dopo aver scalato in Free Solo la parete di El Capitan, nel Parco nazionale di Yosemite, il 3 giugno del 2017.

Free Solo documenta la preparazione e il compimento di quella storica ascesa, un’impresa folle già solo per il fatto di essere potenzialmente fatale. Nel Free Solo, del resto, non c’è margine di errore. L’arrampicata avviene senza l’ausilio di corde o imbragature, con le sole scarpette e il sacchetto porta magnesite allacciato attorno alla vita.

Alcuni passaggi sono di enorme difficoltà, con le dita delle mani o le punte dei piedi che si ancorano su frammenti di roccia di pochi centimetri.

Continua a leggere “contemporary stuff: Free Solo, di Jimmy Chin e Elizabeth Chai Vasarhelyi”

Oggi è lo Star Wars Day (quest’anno, con un po’ di tristezza)

Come ormai non soltanto i nerd più incalliti sapranno, oggi è lo Star Wars Day! Il 4 maggio, in inglese, si pronuncia infatti May the fourth, che ricorda quel May the Force (Be With You) che è senza dubbio la citazione più conosciuta della saga.

Eppure quest’anno la celebrazione si tinge di malinconia a causa di una notizia giunta nella giornata di ieri.

Continua a leggere “Oggi è lo Star Wars Day (quest’anno, con un po’ di tristezza)”

Box Office 04/2019: i 10 film più visti al cinema nel mese di aprile

Dopo il peggior marzo cinematografico degli ultimi 15 anni, ecco il secondo miglior aprile dell’ultimo decennio. Un box office 2019 schizofrenico, per un quadrimestre che si chiude, in ogni caso, con un dato complessivo inferiore al non esaltante (per non dire preoccupante) stesso periodo del 2018 (anche se di poco, c’è da dire). Insomma, ancora non si riesce a capire bene come andrà questo 2019, anche se dopo marzo quasi tutti erano oltremodo pessimisti, mentre ora è lecito nutrire qualche speranza in più.

Ad ogni modo, andiamo a scoprire quali sono stati i dieci lungometraggi più visti nei cinema italiani ad aprile, prima della consueta breve analisi dei dati.

Continua a leggere “Box Office 04/2019: i 10 film più visti al cinema nel mese di aprile”

Wes Anderson compie 50 anni: vita e opere dell’autore più hipster di Hollywood

MV5BMTY1MjgzODIwNF5BMl5BanBnXkFtZTcwNTM2NzExMw@@._V1_UY317_CR10,0,214,317_AL_Tagliare il traguardo del mezzo secolo è sempre un momento importantissimo nella vita di una persona, in cui, oltre a festeggiare come si deve, immagino sia inevitabile fermarsi un secondo e tirare le somme di una vita che ha già compiuto un buon numero di giri intorno a una stella. Oggi compie 50 anni Wes Anderson, probabilmente l’artista più hipster di Hollywood, uno degli autori dallo stile più immediatamente riconoscibile grazie alle peculiari palette cromatiche cui ci ha abituato e alle sue fiabe spesso agrodolci. Nell’unirci tutti a fargli i migliori auguri di compleanno, ho deciso di addossarmi l’onere di ripercorrere la carriera di questo grande artista, facendo il punto sui suoi traguardi e sulla sua speciale poetica; per l’occasione ho finalmente colmato anche le ultime lacune della sua filmografia recuperando tutti i suoi film e, soprattutto, i corti; te li consiglio, sono deliziosi!

Continua a leggere “Wes Anderson compie 50 anni: vita e opere dell’autore più hipster di Hollywood”

i dieci film più attesi nelle sale nel mese di maggio

È scoppiato (ancora una volta) il fenomeno Avengers, con il quarto capitolo del minestrone Marvel (Avengers: Endgame) che imperversa nelle sale nostrane, lasciando le briciole ai concorrenti. Aprile è stato un mese cinematograficamente molto intenso, un mese che, salvo sorprese, segnerà il primo dato positivo nel confronto con il 2018. Ma di questo parleremo nei prossimi giorni, in sede di analisi del box office.

Andiamo intanto a vedere quali sono le opere più attese tra quelle in arrivo nei cinema nel mese di maggio.

Continua a leggere “i dieci film più attesi nelle sale nel mese di maggio”

Al cinema: Avengers: Endgame, di Anthony e Joe Russo

Custom-Printing-Canvas-Decor-Marvel-Avengers-EndGame-Poster-Superheroes-Avengers-Infinity-War-Stickers-Home-Room-Wall.jpg_640x640ATTENZIONE: questo articolo, oltre a essere lungo infinito, CONTIENE SPOILER!

È la fine, annunciata, di un’era. Dopo undici anni di storie, il Marvel Cinematic Universe chiude non solo un capitolo, ma un volume della sua storia, risolvendo la lunga linea narrativa dedicata al Guanto e alle Gemme dell’Infinito, introdotta già nel 2011 in Thor, e congedandosi in maniera definitiva da molti dei suoi personaggi principali. Quello che seguirà sarà qualcosa di necessariamente diverso, non solo perché, per la prima volta, verrà a mancare una linea narrativa principale su cui costruire tutti i vari stand-alone, ma soprattutto per l’assenza dei protagonisti più amati e carismatici del franchise. Dove questo ci porterà, solo il tempo potrà dircelo (Doctor Strange sicuramente già lo sa, ma, intervistato dalla nostra redazione, si è rifiutato di rilasciare spoiler); per ora, noi ci troviamo a parlare di Avengers: Endgame. Continua a leggere “Al cinema: Avengers: Endgame, di Anthony e Joe Russo”